Get Adobe Flash player
Hotel Iulia*** di Vincenzo Morutto

Caffè Trattoria "A. Zentil"
Via Roma, 90
30023- Concordia Sagittaria (Venezia)
Tel 0421-394083
E-mail: info@hoteliuliazentil.it

Canale Youtube – Hotel Iulia
Ultimo video caricato

Archivi per la categoria ‘Premiazioni’

postheadericon Renga d’Oro 2018

img_7840

Ecco il nostro mosaico di renga,

piatto vincente della Renga d’Oro 2018!

img_7841

Ci vediamo mercoledì 14 febbraio

per il pranzo e la cena con il menù della tradizione.

***

Menù:

Il baccalà “mantecato”
***
Bigoli in salsa
***
Piatto guarnito di baccalà rosso e bianco
***
..E per finire La renga d’oro
***
Frivolezze dolci dello chef Vincenzo

Caffè con resentin

Cantina D.O.C. Ornella Bellia

postheadericon Festa dea renga 2015

Vi aspettiamo mercoledì 18 febbraio per la tradizionale festa della renga!!!

Menù:

Il baccalà “mantecato”
***
Bigoli in salsa
***
Piatto guarnito di baccalà rosso e bianco
***
..E per finire La renga d’oro
***
Frivolezze dolci dello chef Vincenzo

Caffè con resentin

Cantina D.O.C. Ornella Bellia

Vi aspettiamo!!!

postheadericon Il Popolo, 13 marzo 2011

Renga D’Oro assegnata al ristorante Zentil di Fabiola e Vincenzo Morutto (nella foto Fotoreporter Scortegagna).   Al 16° Concorso organizzato dalla Pro Loco per la “Festa dea Renga”,c’erano 8 locali partecipanti. La giuria, composta da Luciano Moretto presidente della Mostra nazionale vini Lison Pramaggiore, Graziano Manzatto presidente regionale Unione Cuochi del Veneto, Lucio Marangoni de Le Guaiane di Noventa di Piave, Alessandro Mondini del ristorante Levade di Castion di Strada, Gianni Salandra del Moby Dick di Bibione, Massimo Foltran dell’Accademia dello spiedo d’alta marca di Pieve di Soligo, Vanni Furlanis della Confraternita dea renga concordiese e Luigi Bergamo del ristorante Da Fanio vincitore della passata edizione, ha così motivato il premio: «Resta nell’ambito della tradizione senza stravolgere il piatto. Ne esalta la naturalezza del prodotto, eccellente al palato, ottimo l’aspetto visivo ed il matrimonio piatto-vino“. Il “miglior piatto baccalà” è stato vinto da Sacco&Vanzetti. (t.inf.)

Fonte: Il popolo – Domenica, 13 Marzo 2011

postheadericon La Nuova Venezia, 7 marzo 2011

Sette ristoranti in lizza per la Renga d’Oro

Ci sono cibi poveri che diventano ricchi, come il baccalà, e poi cibi poveri che si perdono e che per essere ricordati devono diventare tradizione. Capita all’aringa, pesce povero dal commercio antico, alimento primario da secoli, oggi festeggiato nelle tipiche feste locali del Veneto. A Verona, per esempio, la festa della renga parona ricorda l’Adige come via fluviale su cui transitavano le merci provenienti dal nord Europa e dal Tirolo, tra cui l’immancabile renga, ma la tradizione dell’aringa e del baccalà si lega soprattutto al Mercoledì delle Ceneri, a conclusione del carnevale. Le proibizioni rituali del consumo della carne, sancite dal Concilio di Trento a metà del Cinquecento, fecero del pesce povero l’appuntamento obbligato con la tavola quotidiana. Concordia Sagittaria se ne ricorda da sempre, fino al punto d’aver costituito la «Confraternita dea renga concordiese», con l’intento di valorizzare la buona cucina veneta e locale. Tradizione che si rinnova mercoledì 9 marzo con la consueta giornata della «Festa dea Renga». A mezzogiorno e a sera i ristoranti di Concordia proporranno i bigui in salsa, baccalà mantecato e filetti di renga. Il Ristorante Julia ospiterà il 16º Concorso «Renga d’Oro». Tra gli aderenti, da Fanio (0421 270462), al Confin (0421 270474), The Banacher (0421 272868), Alla Torre (0421 273477), Sacco & Vanzetti (0421 271502), Al Campisel (0421 276670).  – Aldo Trivellato

Fonte: La Nuova Venezia – Lunedì, 7 marzo 2011 —
pagina 46   sezione: Nazionale

postheadericon Il Gazzettino, 6 Marzo 2011

CONCORDIA SAGITTARIA – Domenica, 6 Marzo 2011
Al 16. Renga D’Oro vince il ristorante Zentil. Si è svolto l’altra sera il concorso organizzato dalla Pro Loco con l’obiettivo di sostenere le tradizioni di ieri e i ristoratori di oggi. Gli otto locali in gara, Taberna Annia, Alla Torre, Al Campisel, The Banacher, Al Confin, Sacco&Vanzetti, Alla Scala e Zentil, sono stati giudicati da una giuria composta da Luciano Moretto, presidente della Mostra nazionale vini Lison Pramaggiore, Graziano Manzatto, presidente regionale Unione Cuochi del Veneto, Lucio Marangoni del ristorante Le Guaiane di Noventa, Alessandro Mondini del ristorante Levade di Castion di Strada, Gianni Salandra del Moby Dick di Bibione, Massimo Foltran dell’Accademia dello spiedo d’alta marca di Pieve di Soligo, Vanni Furlanis della Confraternita dea renga concordiese e Luigi Bergamo del ristorante Da Fanio, vincitore della passata edizione. Tutti d’accordo alla fine per assegnare al Zentil la “Renga d’oro“. Con questa motivazione: «Resta nell’ambito della tradizione senza stravolgere il piatto. Ne esalta la naturalezza del prodotto, eccellente al palato, ottimo l’aspetto visivo e il matrimonio piatto-vino». Il “miglior piatto baccalà” abbinato al bianco di Borgo Stajnbech è stato vinto da Sacco&Vanzetti. (T.Inf.)

Fonte: Il gazzettino